IRIS opera nell'ambito della ricerca e sviluppo di soluzioni innovative per la realizzazione dei vostri prodotti.

Irislab

Contributi per il finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale

finanziamento progetti di ricerca e sviluppo sperimentale

Il bando si prefigge l’obiettivo di sviluppare la competitività del sistema produttivo regionale veneto mediante il sostegno a progetti innovativi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale a carattere interregionale, nell’ottica di stimolare la collaborazione, tra imprese e organismi di ricerca al di fuori del territorio regionale.

Il bando prevede contributi alle imprese venete in conto capitale a favore dei processi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, anche attraverso la partecipazione a schemi europei o transregionali; i progetti saranno ideati congiuntamente dai partner e proposti dalle imprese operanti nel territorio veneto, per poi essere successivamente implementati in collaborazione con imprese e organismi di ricerca collocati in un altro Paese UE.

Le aziende che intendono partecipare devono avere tra i requisiti richiesti:

• sede legale o operativa dell’impresa richiedente deve essere ubicata nel territorio della Regione del Veneto

• non presentare le caratteristiche di impresa in difficoltà

• non trovarsi in stato di liquidazione, anche volontaria, né in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo o nei cui confronti sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle suddette situazioni;

• non essere destinatario di un ordine di recupero pendente a seguito di una decisione della Commissione Europea che dichiara un aiuto ricevuto illegale e incompatibile

Vi sono a disposizione 6.445.387,82 euro e le domande saranno esaminate secondo l’ordine cronologico di arrivo fino ad esaurimento delle risorse disponibili, modalità cosiddetta “a sportello”.

La dimensione finanziaria di un progetto, per la componente veneta, può valere da un minimo di 60.000,00 euro ad un massimo di 400.00,00 euro; l’intensità di aiuto per le PMI varia dal 35% all’80% in base alla tipologia di intervento prescelta.

I potenziai beneficiari secondo la “Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007″ risultano essere le imprese operanti nei seguenti settori:

C Attività manifatturiere;

D Fornitura di energia elettrica,gas, vapore e aria condizionata;

E Fornitura di acqua; reti fognarie; attività di gestione dei rifiuti e risanamento;

F Costruzioni;

H Trasporto e magazzinaggio, con l’esclusione dei trasporti di merci su strada e servizi di trasloco (Cod. ATECO 2007 49.4);

J Servizi di informazione e comunicazione;

M Attività professionali, scientifiche e tecniche, con l’esclusione della categoria 69 (Attività legali e contabilità)

IRIS è in grado di supportarvi nella presentazione della domanda, nell’attività di ricerca e sviluppo dal punto di vista economico, tecnico e normativo nonché nel predisporre la rendicontazione richiesta dal progetto.